denti da latte

Denti da latte: pochi consigli per il sorriso dei nostri bambini

La salute dei propri figli è la prima preoccupazione per tutti i genitori che si affidano spesso ai consigli di parenti e amici anche per quanto riguarda l’igiene orale o la cura dei denti da latte. Non capita raramente, però, che le persone che riteniamo più competenti di noi alimentino luoghi comuni ed errori finendo per compromettere la salute dei denti dei più piccoli.In questo articolo analizziamo una serie di precauzioni e comportamenti da assumere per far sì che il sorriso dei nostri figli sia sempre smagliante perché, anche se i denti da latte sono destinati a cadere ed essere sostituiti da quelli permanenti, sono comunque fondamentali per la corretta crescita di tutti gli elementi del cavo orale, per lo sviluppo della funzione masticatoria e di un corretto linguaggio. Ecco alcuni accorgimenti:

  • lavare i denti tutti i giorni. È un consiglio che apparentemente può sembrare scontato e banale ma è fondamentale e va seguito anche se ci si trova fuori di casa. Una corretta igiene orale prevede infatti che i denti debbano essere lavati almeno tre volte al giorno, dopo ogni pasto, soprattutto la sera prima che il bambino vada a dormire. Quando spunta il primo dentino bisogna iniziare a usare uno spazzolino con setole molto morbide per evitare irritazioni gengivali e ripercussioni sulla crescita dei denti;
  • una corretta alimentazione è indispensabile, soprattutto denti da latte per i più piccoli che rischiano di essere viziati con cibi carichi di zuccheri come succhi di frutta, gelati, caramelle o qualsiasi altro alimento che possa facilitare la formazione della placca;
  • non lasciare mai addormentare il bambino con il biberon di latte in bocca. Questa disattenzione potrebbe essere causa di carie come lo era l’abitudine di inzuppare il ciuccio nel miele o nello zucchero per invogliare i bambini a usarlo (usanza oramai poco diffusa);
  • per alleviare i fastidi e le irritazioni provocate dai primi denti da latte evitare qualsiasi tipo di sostanza zuccherata (miele, caramelle ecc…), che potrebbe essere causa di carie già in tenera età. Esistono invece in commercio molti prodotti studiati appositamente per i bambini, come giocattoli con liquido denti da latte refrigerante, biscotti che massaggiano le gengive, pomate a base di sostanze naturali (timo, camomilla ecc…);
  • far visitare il bambino dal dentista in caso di rottura o scheggiatura di uno o più denti. Anche quando si tratta di denti da latte temporanei è necessario intervenire in questo modo, soprattutto quando la rottura è totale, poiché potrebbe risultare indispensabile l’utilizzo di un mantenitore di spazio dove il dente manca per far sì che i denti adiacenti non si spostino occupando lo spazio.

Come abbiamo visto, alcuni comportamenti adottati dai genitori per preservare la salute del cavo orale dei propri figli si rivelano invece degli errori che generano l’effetto contrario. Meglio evitare, quindi, di affidarsi a luoghi comuni o credenze sbagliate, spesso tramandate da parenti o amici apparentemente competenti. Pertanto, una visita dal dentista è il primo passo verso una corretta informazione, sicuramente provvidenziale per chiarire ogni dubbio in materia di salute dei bambini, igiene orale e cura dei denti da latte.